giovedì 20 novembre 2014

reptazione

…per quanto mi ricordo, in nessun posto sono stato fatto oggetto di tanti sorrisi professionali quanti sulla Nadir: i maître, gli steward, i responsabili dell’hotel, il direttore di crociera, i loro sottoposti si accendevano come interruttori non appena mi avvicinavo. Lo conoscete questo sorriso – la strenua contrazione dei muscoli peribuccali con il parziale coinvolgimento degli zigomi – un sorriso che non ce la fa ad arrivare agli occhi e che non è altro che un tentativo calcolato di favorire gli interessi personali di chi sorride facendo finta che gli piaccia colui che riceve il sorriso. Perché i datori di lavoro e i loro superiori costringono i loro inferiori ad allenarsi nel Sorriso Professionale? Sono forse l’unico cliente in cui grandi dosi di sorrisi del genere producono disperazione?»


 David Foster Wallace 


(pensando agli operatori dei call center outbound, e ai venditori di contratti di somministrazione di energia, che entrano nelle statistiche del lavoro come numeri positivi, con viva e vibrante soddisfazione di furbi, potenti e delle anime semplici, quasi come se si potesse sopportare l'idea di essere entusiasti per contratto pregando qualcuno affinché acquisti beni o servizi, la cui utilità marginale è quasi sempre dubbia, controvoglia)

http://cs50.musload.com/dl32/load_box/m05/h13/a521e82a6923ee02bacff4898620c78f.mp3








2 Commenti:

Alle 22 novembre 2014 15:31 , Blogger lievito ha detto...

già

 
Alle 23 novembre 2014 01:20 , Blogger diamonds ha detto...

Poi non dicano che non glielo avevamo detto

http://youtu.be/dAjv7QCQkzw

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page